(function() { (function(){function c(a){this.t={};this.tick=function(a,c,b){var d=void 0!=b?b:(new Date).getTime();this.t[a]=[d,c];if(void 0==b)try{window.console.timeStamp("CSI/"+a)}catch(l){}};this.tick("start",null,a)}var a;if(window.performance)var e=(a=window.performance.timing)&&a.responseStart;var h=0=b&&(window.jstiming.srt=e-b)}if(a){var d=window.jstiming.load;0=b&&(d.tick("_wtsrt",void 0,b),d.tick("wtsrt_","_wtsrt", e),d.tick("tbsd_","wtsrt_"))}try{a=null,window.chrome&&window.chrome.csi&&(a=Math.floor(window.chrome.csi().pageT),d&&0=c&&window.jstiming.load.tick("aft")};var f=!1;function g(){f||(f=!0,window.jstiming.load.tick("firstScrollTime"))}window.addEventListener?window.addEventListener("scroll",g,!1):window.attachEvent("onscroll",g); })();

giovedì, febbraio 09, 2006

Notre-Dame de Paris


Un piccolo miracolo di eleganza, di ingegno, di semplicità. Ma anche un susseguirsi di vivacità , luci, facce "naif", toccanti, solenni, una città di pietra, popolata da demoni e da chimere. Tutto questo è Notre-Dame… un’opera d’arte.
Situata nel pieno centro di Parigi, la cattedrale è un dei monumenti che può essere visitato sotto tutti gli aspetti: nel parte sotterranea si trovano la cripta e il suo museo, al pian terreno si può ammirare l’interno della cattedrale e in fine, armati di coraggio e buone gambe, si possono risalire le torri per godersi il panorama straordinario del centro storico di Parigi
Un po’ di storia. E’ all’arcivescovo di Parigi, Maurice de Sully, che si deve la costruzione dell’attuale cattedrale iniziata nel 1163. Vista la sua localizzazione geografica, in una delle città più importanti del “Royaume de France” , anche se non era ancora la capitale, la cattedrale doveva essere grandiosae per questo i lavori furono lunghi e laboriosi. Bisognerà aspettare 20 anni affinché l’altare maggiore sia consacrato. I lavori continueranno, con diverse tappe, per più di 200 anni :Notre-Dame è stato uno dei cantieri più lunghi dell’architettura gotica, ma visto il risultato ne valeva la pena!
Durante la Révolution molte sculture vengono distrutte e la parte interna funge da magazzino per il foraggio e gli alimenti. Nel 1802 é restituita al culto cattolico e due anni piu tardi Napoleone ci si fa incoronare imperatore. Viene totalmente restaurata nel 1845 da Lassus et Viollet-le-Duc.
Curiosità. Nei pressi del portone ovest, al suolo si trova una stella di bronzo che indica il punto di chilometro zero dal quale sono misurate tutte le distanze a partire da Parigi o dalla Francia
Uno dei restauratori, Viollet-le-Duc, in cerca di immortalità, non esita a raffigurare il suo viso su una delle statue che ornano il frontone di Notre-Dame. Sapreste riconoscerlo?
Il tesoro della cattedrale:
La cattedrale parigina possiede un Tresòr sul quale i preti dell’edificio vegliano gelosamente da secoli. Questo tesoro comprende principalmente tre reliquie eccezionali:
- La corona di spine di Cristo, posata per deriderlo sulla sua testa affinché si dichiarasse re dei giudei
- Un pezzo della vera Croce, quella del supplizio di Gesù, ritrovata, secondo la tradizione, da Sant’Elena a Gerusalemme nel 326 e ridotta poi in numerosi pezzi ripartiti in tutta la cristianità
- Uno dei chiodi della Passione, quelli che servirono per inchiodare Gesù alla Croce
Naturalmente, l’autenticità di queste tre reliquie non e necessaria, quello che conta, e che siano offerte alla devozione dei fedeli, o alla loro credenza, da secoli visto che queste tre reliquie erano gia conosciute prima della fine dell’ Impero romano. Oltre alle reliquie di Cristo esistono anche alcune di san Luigi: delle ossa, la tunica e la flagellazione.
Informazioni utili.La Cathédrale è aperta tutti i giorni dalle 7:45 alle18.45
Métro : Cité
RER : Châtelet-Les Halles, Saint-Michel
Bus : 21, 24, 27, 38, 47, 85, 96